Cambiamento climatico: l’importanza di piccole azioni da parte di tutti.

Le informazioni sul cambiamento climatico sono diffuse periodicamente dai molteplici mezzi di informazione:

Nel corso degli ultimi cento anni la temperatura media globale è aumentato di 0,74 °C

il livello del mare è aumentato di oltre 20 centimetri dal 1870, e il ritmo di crescita è sempre più veloce i ghiacciai si sciolgono e la calotta polare artica diminuisce.

E’ sufficiente ascoltare le cronache al telegiornale per sentire di straripamenti di fiumi e torrenti, frane, mareggiate, acqua alta nel nostro emisfero e di fenomeni estremi eccezionali come  incendi,tifoni, tornado, siccità, nell’emisfero opposto (ascolta servizio RAI).

E’ tristemente evidente a tutti che non di tratta di rapporti o raccolte di dati degli studiosi: noi stessi qui a Padova proviamo temperature inconsuete, piogge incessanti, inondazioni. Le sensazioni che prevalgono sono tristezza e impotenza.

Come poter fermare le emissioni di gas serra che sono la causa di tutti questi disastri?

Bisognerebbe limitare le attività industriali e in generale tutte le attività dell’uomo legate alla combustione: impossibile e inconciliabile con questo momento di crisi economica, insostenibile da parte di paesi emergenti come Cina e India! Eppure il modo c’è.  Piccole azioni di ciascuno di noi hanno grande influenza in materia di cambiamenti climatici.

Se analizzano quali sono i principali settori umani che generano gas serra (il più prevalente dei quali è l’anidride carbonica CO2) possiamo constatare che le emissioni  derivano principalmente dalla combustione soprattutto di petrolio (oltre che carbone, legna, ecc): nelle centrali elettriche per la produzione di energia, per il funzionamento delle automobili e tutti i mezzi su ruota, per l’alimentazione di caldaie residenziali.

I gas vengono prodotti inoltre da processi produttivi industriali di vario genere, dall’estrazione di combustibili fossili, dal trattamento e smaltimento rifiuti, dall’agricoltura.

Si comprende allora quale può essere la soluzione a cui tutti noi possiamo partecipare:

Ridurre l'uso di energia elettrica (con attrezzature a simbolo A, A +, A + +, lampadine a risparmio energetico, evitando funzioni stand-by o spie accese, caricabatterie collegati oltre il tempo necessario).

Diminuire il riscaldamento domestico (mediante isolamento degli edifici,di porte e finestre).

Evitare lo spreco di acqua

Risparmiare carta (1 tonnellata di carta da macero salva 17 alberi che assorbono CO2!)

Razionalizzare i trasporti utilizzando il più possibile i mezzi pubblici

Ridurre la produzione di rifiuti da bruciare riutilizzando le borse e limitando il più possibile l’uso di imballaggi, eseguendo la raccolta differenziata.

Certo serve una politica efficace nel settore per l’emanazione di norme tecniche e programmi da condividere a livello globale ma non possiamo demandare e non credere che: ogni cambiamento inizia dalle singole persone.

Link:

- Servizio RAI sulla Conferenza del Clima 2013.

Deterfriend

Negozio Deterfriend

Via Madonna della Salute, 86
35129 - Mortise - Padova (PD)
Guarda la mappa

e-commerce Deterfriend

  Accedi al Negozio Virtuale Deterfriend

 Ordina via Telefono
329 8841301
Copyright (c) Deterfriend - Distributore detergenti sfusi 2017. Tutti i diritti riservati.
.